Notizie ed Eventi

Ott
29
2019
Avviso pubblico

Si pubblica l'avviso per la nomina di componente del Consiglio di Amministrazione dell'Asilo Infantile di Crescentino

Ott
21
2019
Aggiornamento Albi Presidenti e Scrutatori di Seggio

Dal 1 ottobre 2019 i cittadini interessati possono presentare, presso l'Ufficio Elettorale del Comune, le richieste d'iscrizione all'Albo delle persone idonee all'Ufficio di Presidente di Seggio elettorale e all'Albo degli Scrutatori di seggio elettorale.
Albo dei Presidenti di Seggio elettorale
Per poter svolgere la funzione di Presidente di seggio elettorale è necessario essere iscritti nell’Albo delle persone idonee all’ufficio di Presidente di seggio elettorale, depositato presso la Corte d’Appello. Per essere iscritti all’albo è necessario presentare apposita richiesta. L’iscrizione non deve essere rinnovata ogni anno. Per essere cancellati è necessario presentare motivata richiesta.
In occasione di ogni consultazione elettorale i Presidenti di seggio elettorale vengono nominati  dal Presidente della Corte d'Appello fra coloro che risultano iscritti nell'albo.
Requisiti:
-Essere elettore del Comune;
-Essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola media superiore;
-Non aver superato il settantesimo anno di età;

-Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R 361/1957 e art. 23 del D.P.R. 570/1960 non possono assumere l’ufficio di presidente:

-i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle poste e telecomunicazioni e dei trasporti;

-gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;

-i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;

-i segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici Elettorali comunali;

-i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Scadenza per la presentazione della domanda: 31 ottobre 2019

  Albo degli Scrutatori di seggio elettorale

Per poter svolgere la funzione di scrutatore di seggio elettorale è necessario essere iscritti nell'Albo delle persone idonee all'ufficio di scrutatore di seggio elettorale tenuto presso l'Ufficio Elettorale del comune. In occasione di ogni consultazione elettorale gli scrutatori vengono nominati dalla Commissione Elettorale Comunale attingendo a questo albo. Per essere iscritti all'albo è necessario presentare apposita richiesta. L'iscrizione non deve essere rinnovata ogni anno.
Per essere cancellati è necessario presentare motivata richiesta entro il mese di dicembre.

Requisiti:

-Essere elettore del Comune
-Aver assolto agli obblighi scolastici
-Ai sensi dell'art. 38 del D.P.R 361/1957 e art. 23 del D.P.R. 570/1960 non possono assumere l'ufficio di scrutatore:

-coloro che alla data delle elezioni hanno superato il settantesimo anno di età;

-i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, delle poste e telecomunicazioni e dei trasporti;

-gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;

-i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;

-i segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici Elettorali comunali;

-i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

 Scadenza per la presentazione della domanda 30 novembre 2019

La consegna della domanda, alla quale deve essere allegata fotocopia di un documento d’identità, potrà avvenire:
• presso l'Ufficio Protocollo - Piazza Caretto, 5 – dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30 - lunedì e giovedì pomeriggio dalle 14,00 alle 15,00
• per mail: protocollo@comune.crescentino.vc.it
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Elettorale-Anagrafe - Piazza Caretto, 5 (piano terra) – tel 0161.83.31.19 - anagrafe@comune.crescentino.vc.it

Ott
15
2019
Avviso pubblico per la nomina della Consulta Civica delle Frazioni

E' indetto bando pubblico per la nomina dei componenti della Consulta Civica delle Frazioni ai sensi del vigente Regolamento comunale. La Consulta è composta da un numero massimo di dieci cittadini nominati dal Sindaco, su indicazione del Presidente del Consiglio Comunale, sentiti i Capigruppo consiliari, tra coloro che, a seguito del presente avviso pubblico, abbiano presentato la loro candidatura fornendo la loro disponibilità e manifestando interesse o competenza nella materia della Consulta.

La domanda di candidatura, indirizzata al Sindaco, dovrà essere presentata all'Ufficio Protocollo del Comune di Crescentino, con sede in Piazza Caretto 5, in formato cartaceo oppure tramite posta elettronica alla casella protocollo@comune.crescentino.vc.it o a mezzo pec all'indirizzo crescentino@cert.ruparpiemonte.it entro e non oltre il 30 ottobre 2019.

Ott
03
2019
RAVVEDIMENTO OPEROSO LUNGO TRIBUTI

Il Responsabile del Servizio Tributi informa che:

PER ADERIRE AL RAVVEDIMENTO OPEROSO LUNGO PER GLI ANNI NON OGGETTO DI CONTROLLO/VERIFICA DA PARTE DELL'ENTE , RIVOLGERSI ALL'UFFICIO TRIBUTI.

Set
10
2019
Informazioni sulla rilevazione Indagine europea sulla salute (EHIS)

Che cosa è

 

L’indagine europea sulla salute (EHIS), condotta in tutti gli Stati dell’Unione europea sui principali aspetti delle condizioni di salute della popolazione ed il ricorso ai servizi sanitari, assume particolare rilevanza perché consente di confrontare i principali indicatori di salute tra i Paesi membri, oltre che tra tutte le regioni in Italia.

I risultati derivanti da questo tipo di indagine sono quindi di grande rilevanza sociale: consentono di monitorare i principali aspetti della salute utili alla programmazione sanitaria nel Paese per soddisfare i bisogni dei cittadini e contribuiscono a definire anche le politiche europee. L’indagine è prevista dal Regolamento (UE) n. 255/2018 della Commissione, del 19 febbraio 2018 (che attua il Regolamento (CE) n. 1338/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo alle statistiche comunitarie in materia di sanità pubblica e di salute e sicurezza sul luogo di lavoro per quanto riguarda le statistiche basate sull’indagine europea sulla salute – EHIS).

La rilevazione rientra tra quelle comprese nel Programma statistico nazionale, che raccoglie l’insieme delle rilevazioni statistiche necessarie al Paese.

 

Chi risponde

 

L’indagine è eseguita su un campione di circa 30.000 famiglie distribuite in circa 840 comuni italiani di diversa ampiezza demografica.

Sono intervistati tutti gli individui delle famiglie campione. Se uno di essi è assente, l’intervistatore chiede un appuntamento entro l’arco di tempo previsto per la rilevazione. Le risposte devono essere fornite dall’interessato. Se la persona ha meno di 15 anni le risposte devono essere fornite da un genitore o da un adulto della famiglia. Inoltre, un familiare può rispondere al posto della persona interessata solo se la persona è assente per tutto il periodo di rilevazione, o se è ricoverata o se ha un grave problema di salute permanente (tecnica proxy).

 

Come vengono scelte le famiglie

 

Le famiglie vengono estratte casualmente dalle liste anagrafiche comunali o dalla lista delle famiglie del campione dei comuni predisposta per il Censimento permanente del 2018, secondo una strategia di campionamento volta a costruire un campione statisticamente rappresentativo della popolazione residente in Italia.

Alcuni giorni prima dell’intervista viene inviata alle famiglie estratte nel campione una lettera informativa a firma del Presidente dell’Istat in cui viene presentata l’indagine.

 

Qual è il periodo di rilevazione

 

L’indagine si svolge in due periodi: aprile-giugno e settembre-dicembre 2019. Alcuni comuni del campione partecipano ad entrambi i periodi di rilevazione, mentre altri sono coinvolti in uno solo dei due periodi. 

 

Come vengono raccolti i dati

 

Le informazioni vengono raccolte sia attraverso un’intervista diretta con questionario cartaceo, somministrato da un intervistatore (tecnica PAPI, Paper and Pencil Interviewing), sia autocompilando due questionari come di seguito specificato.

Il rilevatore comunale raccoglie le informazioni con il questionario di colore giallo, somministrato per intervista, che contiene una scheda generale, il questionario familiare e le schede di intervista individuali, una per ogni componente. Altri due questionari vengono compilati personalmente dagli interessati: uno di colore azzurro (per le persone di 15 anni e più) e uno rosa (per le donne di 18-54 anni). Si precisa che la maggior parte dei quesiti posti sono previsti dal Regolamento (UE) n. 255/2018, che prevede di rilevare informazioni sulla popolazione di 15 anni e più riguardo allo stato di salute, all'assistenza sanitaria e ai determinanti della salute, nonché alle caratteristiche sociodemografiche.

Inoltre, la Commissione europea ha invitato i Paesi membri ad includere altri temi su base volontaria. Tra quelli suggeriti, l’Istat per la rilevazione EHIS del 2019 ha deciso di aggiungere i quesiti relativi al benessere mentale, alla partecipazione sociale, alla valutazione delle prestazioni sanitarie e alcuni quesiti relativi alla salute dei bambini a supporto delle politiche sanitarie indirizzate all’infanzia e all’adolescenza. Infine, per rispondere a specifiche esigenze informative sia nazionali che sovranazionali, l’Istat ha ulteriormente integrato il questionario EHIS con pochi quesiti aggiuntivi rivolti ai rispondenti maggiori di 15 anni.

Come vengono conservati i dati alla fine del trattamento statistico

I dati identificativi diretti (nominativi dei componenti della famiglia) sono cancellati al termine del trattamento, al massimo dopo 24 mesi dal termine della rilevazione. Gli altri dati, opportunamente trattati e pseudonimizzati, sono conservati dall’Istat in forma personale, oltre il termine della rilevazione, al massimo per 120 mesi, perché necessari per ulteriori trattamenti statistici del titolare.

 

Come consultare i risultati dell'indagine

 

I principali risultati dell’indagine vengono resi disponibili nel sito dell’Istat sia attraverso le statistiche report, che hanno per argomento “Salute e sanità”, sia attraverso tavole di dati. Inoltre, i dati elementari rilevati nel corso dell’indagine sono resi disponibili, gratuitamente, per gli utenti e i ricercatori che ne facciano richiesta motivata per fini di ricerca scientifica attraverso i file di microdati. Tali dati in ogni caso, sono privi degli elementi identificativi del soggetto al quale si riferiscono, nonché di ogni altro elemento che consenta, anche indirettamente, il collegamento con le famiglie o gli individui che li hanno forniti.

Per la precedente edizione dell’indagine, condotta nel 2015, i risultati sono disponibili nel sito dell’Istat:

Per quanto riguarda i metadati dell’indagine, nonché il contenuto informativo, le attività di prevenzione, controllo e valutazione dell’errore e gli indicatori di copertura e mancata risposta, si può consultare il sistema informativo sulla qualità SIQual.

 

Obbligo di risposta

 

La presente rilevazione, compresa tra le rilevazioni statistiche di interesse pubblico, è inserita nel Programma statistico nazionale 2017-2019 (codice IST-02565), approvato con DPR 31 gennaio 2018, e nel Programma statistico nazionale 2017-2019 - Aggiornamento 2018-2019, attualmente in corso di adozione. L’Istat è tenuto a svolgerla per legge.

Lo stato di avanzamento dell’iter di approvazione del Programma statistico nazionale sopra citato è consultabile nella sezione Normativa.

L’obbligo di risposta per questa rilevazione è sancito dall’art. 7 del decreto legislativo n. 322/1989 e dal DPR 31 gennaio 2018 di approvazione del Programma statistico nazionale 2017-2019 e dall’allegato elenco delle indagini che comportano l’obbligo di risposta per i soggetti privati. Successivamente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Programma statistico nazionale 2017-2019 – Aggiornamento 2018-2019, in corso di adozione, l’obbligo di risposta sarà sancito dal decreto di approvazione di tale atto. Per i minori di 15 anni non vi è obbligo di risposta.

 

Categorie particolari di dati personali (dati di natura sensibile)

 

In ogni caso, la normativa vigente prevede la facoltà di rispondere o meno ai quesiti di natura sensibile (categorie particolari di dati personali - art. 9 Reg. (UE) 2016/679), segnalati dall'intervistatore nel corso dell'intervista e facilmente individuabili all’interno dei questionari perché contrassegnati da una lettera S in rosso, in relazione ai singoli quesiti o gruppi di quesiti (Sezioni). Inoltre, il rilevatore, nel caso di compilazione del questionario individuale (MOD.ISTAT/EHIS3/A.19 - modello Giallo) con tecnica proxy, potrà riportare il motivo della risposta proxy nel quesito 2 della sezione "Riservato al rilevatore" solo dopo aver acquisito il consenso della persona che ha fornito le informazioni.

Tutti i quesiti relativi ai minori di 15 anni, inclusi quelli di natura non sensibile, non sono soggetti ad obbligo di risposta.

A seguito del parere del Garante della protezione dei dati personali (provv. n. 94 dell’11 aprile 2019), per la presente rilevazione si è reso necessario procedere all’integrazione della lista dei quesiti di natura sensibile, con una un’errata corrige dei modelli di rilevazione; l’elenco dei quesiti sensibili, riportati anche nella lettera informativa alle famiglie a firma del Presidente dell’Istat, si modifica pertanto nel seguente modo: I quesiti di natura sensibile per i quali non sussiste obbligo di risposta sono:

  • per il questionario individuale (MOD.ISTAT/EHIS3/A.19 – Modello Giallo): tutti i quesiti della sez.2; per la sez.3 il quesito 3.1; tutti i quesiti delle sezioni 4, 7, 8,  9, 10, 11, 12, 13, 14, 15; per la sez.16 i quesiti 16.1 e 16.2; per la sez.17 il quesito 17.1; tutti i quesiti delle sezioni18, 19 e 20; per la sez. 21 il quesito 21.3; tutti i quesiti della sez. 25; nonché per la parte “Riservato al rilevatore” alla fine di ciascuna scheda individuale, il quesito 2;
  • per il questionario per autocompilazione (MOD.ISTAT/EHIS3/B.19 - Modello Azzurro): i quesiti delle sezioni 3,4,5 e 6;
  • per il questionario per autocompilazione per le donne di età tra 18 e 54 anni (MOD.ISTAT/EHIS3/C.19 - Modello Rosa): tutti i quesiti del modello.

 

Tutela della riservatezza

Le informazioni raccolte, tutelate dal segreto statistico (art. 9 d.lgs. n. 322/1989) e sottoposte alla normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679 e d.lgs. n. 196/2003 e d.lgs. n. 101/2018), potranno essere utilizzate, anche per successivi trattamenti, dai soggetti del Sistema statistico nazionale, esclusivamente per fini statistici, nonché essere comunicate per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art. 5-ter del decreto legislativo n. 33/2013. I medesimi dati saranno diffusi in forma aggregata in modo tale che non sia possibile risalire alle persone che li forniscono o a cui si riferiscono, assicurando così la massima  riservatezza.

Titolare dei dati e responsabile del trattamento

 

Per il trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 24 del Regolamento (UE) 2016/679, il titolare è l'Istat - Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 - 00184 Roma che, per le fasi della rilevazione di rispettiva competenza, ha attribuito specifici compiti e funzioni connessi al trattamento dei dati personali al Direttore della Direzione centrale per le statistiche sociali e il Censimento della popolazione e al Direttore della Direzione centrale per la raccolta dati (art. 2-quaterdecies d.lgs. n. 196/2003).

A questi ultimi è possibile rivolgersi:

  • per quanto riguarda l’esercizio dei diritti degli interessati;
  • per conoscere il nominativo dei Responsabili del trattamento che, ai sensi dell’art. 28 del Regolamento (UE) 2016/679, effettuano il trattamento dei dati personali per conto dell’Istat relativamente alla fase della raccolta dei dati e alla gestione del numero verde.

Per l’esercizio dei diritti dell’interessato è possibile scrivere all’indirizzo: responsabileprotezionedati@istat.it.

L’esercizio dei predetti diritti sarà garantito in conformità a quanto previsto al capo III del Regolamento (UE) 2016/679, ferme restando le deroghe e i limiti previsti dall’art. 6-bis del decreto legislativo n. 322/1989 e dall’art. 11 delle Regole deontologiche per trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema statistico nazionale. L’interessato ha, inoltre, il diritto di presentare reclamo al Garante per la protezione dei dati personali o altra autorità di controllo competente, ai sensi dell’art. 77 del Regolamento UE 2016/679.

 

Contatti

 

salute@istat.it

 

Numero verde

 

Primo periodo: 800.811.177 attivo dal 12 aprile al 30 giugno 2019 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00.

Secondo periodo: 800.188.847 attivo dal 2 settembre al 15 dicembre 2019 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00.

 

Lug
23
2019
Certificato delle analisi eseguite sull'acqua erogata.

Acqualife snc

Via San Carlo 154/b

10019 Strambino (TO)

P.I. 10030790017

Tel 0125 637949  Fax 0125 220615

info@acqualifesnc.it    www.acqualifesnc.it